Benefici del grano saraceno

Il nostro grano saraceno l’hai visto in campo prima fiorito e poi maturo, se ci hai fatto visita quest’estate; hai ammirato la bellezza di questo immenso mare bianco. Comunque ti allego qualche immagine, per ricordare. 

Nel momento in cui scrivo, il grano saraceno é già pulito essiccato e stipato nel suo silos.

Ora è arrivato il momento di parlarti della nostra farina, base delle preparazioni che vi presentiamo a tavola e che potete replicare a casa. 

Sapevi che per fare un piccolo sacchetto di farina da 500 gr occorrono più di 700 gr di semi di cui bisogna eliminare la parte più esterna e coriacea?

 Questo perché la resa è veramente bassa sia in campo sia alla macina rispetto ad un cereale come il grano ad esempio: ecco perché il costo è più alto.

Ma non ti spaventare, perché c’ è anche un lato positivo, che è quello di sentirsi subito sazi e quindi di mangiarne in minore quantità in quanto hai a che fare con una farina macinata a pietra completa di tutti i suoi elementi nutritivi.

Ma adesso viene la classica domanda: “Come si usa la farina di grano saraceno? Perché dovrei usarla?”

Prima di parlare delle tantissime possibilità offerte dal grano saraceno e delle svariate possibilità di utilizzarlo, al di là di polenta e pizzoccheri, voglio raccontarti i  10 benefici dello stesso:

  1. Migliora la salute del cuore
  2. Contiene antiossidanti che combattono le malattie
  3. Fornisce proteine altamente digeribili
  4. Aiuta a migliorare la digestione
  5. Può aiutare a prevenire il diabete
  6. Non contiene glutine
  7. È fonte di importanti vitamine e minerali.

Ti ho incuriosito? Nei prossimi post approfondiremo questi punti. Seguimi…